Non solo torre: altri luoghi da vedere a Pisa

Affollata di turisti in ogni periodo dell'anno, la piazza del Duomo con la Cattedrale, il Battistero, la Torre ed il cimitero e certamente uno dei luoghi più visitati al mondo, ma rischiano di mettere in ombra le altre attrazioni della città di Pisa.

Vicino alla piazza, in via Ghini c'è l'Orto Botanico, considerato il più antico in Europa e la Domus Galileiana (in via Santa Maria) che conserva una ricca biblioteca e manoscritti di illustri scienziati pisani.

Non distante si trova piazza dei Cavalieri, con i suoi magnifici palazzi, uno dei più spettacolari esempi di urbanizzazione dell'epoca medicea; questa piazza fu ridisegnata dal vasari che ricostruì i palazzi del governo della città in stile manierista, creando uno spazio armonioso con lo scopo di conferire il massimo prestigio all'Ordine dei Cavalieri di Santo Stefano,.

Santa Maria della SpinaRiflessa sulle acque dell'Arno la chiesa di Santa Maria della Spina e uno splendido esempio di architettura gotica pisana, mentre la Chiesa di San Matteo, con il Museo nazionale di San Matteo ora ospitato nel vicino ex-monastero, è romanica.

I lungarni con gli splendidi palazzi ed il dedalo di vie del centro sono anch'essi da vedere.

Pisa è una città ospitale: Byron e Shelley la definirono il “paradiso degli esuli” e anni più tardi la città colpì l'immaginazione di Giacomo Leopardi che scrisse qui la nota poesia “A Silvia”.

Oggi la città è universalmente nota la la Scuola Normale Superiore, l'Istituto di Studi Superiori Sant'Anna e le facoltà della sua Università.

Nel corso dei secoli il mare si è ritirato da Pisa, ma questo ha permesso notevoli ritrovamenti come le navi romane venute alla luce nei pressi della stazione di Pisa - San Rossore dove probabilmente era situato l'antico porto: i resti delle navi romane saranno custoditi agli Arsenali Medicei. Questo luogo è sovrastato dalla Torre della Cittadella che è stata restaurata ed aperta al pubblico.

Anche i dintorni della città riservano piacevoli sorprese: vicino a Calci, circondata da colline coltivate ad ulivi, si trova la Certosa di Pisa, che ospita inoltre il Museo di Storia Naturale e del territorio con collezioni di reperti appartenuti ai De' Medici ed all'Università di Pisa.